Visualizzazioni totali

sabato 14 luglio 2012

ATTO DI PRECETTO - FORMULARIO






Art. 479 c.p.c.

[I]. Se la legge non dispone altrimenti [6542, 6771; 1561 att.], l'esecuzione forzata deve essere preceduta dalla notificazione del titolo in forma esecutiva [475] e del precetto [480].

[II]. La notificazione del titolo esecutivo deve essere fatta alla parte personalmente a norma degli articoli 137 e seguenti (1).

[III]. Il precetto può essere redatto di seguito al titolo esecutivo ed essere notificato insieme con questo, purché la notificazione sia fatta alla parte personalmente.

Art. 480 c.p.c.

[I]. Il precetto consiste nell'intimazione di adempiere l'obbligo risultante dal titolo esecutivo [474] entro un termine non minore di dieci giorni [6052], salva l'autorizzazione di cui all'articolo 482, con l'avvertimento che, in mancanza, si procederà a esecuzione forzata.

[II]. Il precetto deve contenere a pena di nullità [156, 617] l'indicazione delle parti, della data di notificazione del titolo esecutivo [4791, 6542], se questa è fatta separatamente, o la trascrizione integrale del titolo stesso, quando è richiesta dalla legge [474, 6032]. In quest'ultimo caso l'ufficiale giudiziario, prima della relazione di notificazione [148], deve certificare di avere riscontrato che la trascrizione corrisponde esattamente al titolo originale.

[III]. Il precetto deve inoltre contenere la dichiarazione di residenza o l'elezione di domicilio [4891] della parte istante nel comune in cui ha sede il giudice competente per l'esecuzione [26]. In mancanza le opposizioni al precetto [6151, 617] si propongono davanti al giudice del luogo in cui è stato notificato, e le notificazioni alla parte istante si fanno presso la cancelleria del giudice stesso (1).
[IV]. Il precetto deve essere sottoscritto a norma dell'articolo 125 e notificato alla parte personalmente a norma degli articoli 137 e seguenti.

Art. 481 c.p.c.
[I]. Il precetto diventa inefficace, se nel termine di novanta giorni dalla sua notificazione [4804] non è iniziata l'esecuzione [491, 5022, 606, 6081, 6121].




ATTO DI PRECETTO

Creditore intimante: TIZIO, nato a ... omissis ... il omissis ... e residente a ... omissis ... in Via / P.zza  ... omissis ... agli effetti del presente atto rappresentato e difeso dall’avvocato ... omissis ... (C.F. ... omissis ...  PEC ... omissis ... ), presso il cui Studio Legale a ... omissis ... (fax +39 ... omissis ... ) è elettivamente domiciliato, giusta procura rilasciata a margine del ricorso per ingiunzione di pagamento dd. omissis ... valida anche in fase esecutiva (ovvero) giusta procura rilasciata a margine del presente atto. 
Debitore intimato: CAIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ... e residente a ... omissis ... in Via / P.zza  ... omissis ... C.F. / P.I. ... omissis ... 
Titolo esecutivo: decreto ingiuntivo di pagamento (ovvero) altro titolo esecutivo (sentenza o verbale di conciliazione giudiziale) del G.d.P. (ovvero) del Tribunale di  ... omissis ... n.  ... omissis ... dd. ... omissis ... in persona del Giudice delegato alla procedura dott. ... omissis ... notificato al debitore in data  ... omissis ..., ovvero contestualmente notificato col pedissequo precetto.

PREMESSO

- che col titolo esecutivo (decreto ingiuntivo di pagamento, sentenza di condanna, verbale di conciliazione) annotato in epigrafe l'odierno intimato veniva condannato / ingiunto di pagare in favore del creditore intimante, presso il domicilio eletto, le seguenti somme: € 0,00= per capitale, € 0,00= per interessi legali (ovvero) interessi di mora liquidati ai sensi del D. Lgs. n.231/2002 (ove previsti) dalla data di scadenza di pagamento e comunque fino a saldo avvenuto, oltre al rimborso delle spese legali liquidate dal Giudicante in complessivi € 0,00= di cui € 0,00 per spese ed € 0,00 per compenso all'avvocato patrocinante, oltre ad accessori fiscali come per Legge;

-   che il titolo annotato in epigrafe è stato notificato al debitore intimato in data ... omissis ... (ovvero) viene notificato contestualmente al presente precetto;

-  che in difetto di opposizione nel termine di 40 gg. dalla notifica (se il titolo esecutivo è costituito da un decreto ingiuntivo di pagamento, n.d.r.), il titolo è divenuto definitivo ed è stato munito di formula esecutiva in data  ... omissis ...;


- che in difetto di spontaneo adempimento è interesse del creditore intimante di portare in esecuzione il titolo esecutivo annotato in epigrafe, per il recupero coattivo di ogni somma dovuta e debenda per sorte capitale, interessi legali (ovvero) interessi di mora e rimborso delle spese legali oltre accessori come per Legge.

*****

Tutto ciò premesso e considerato, il creditore intimante come in epigrafe meglio generalizzato, rappresentato, difeso e domiciliato ut supra intima e fa

PRECETTO

a CAIO, nato a  ... omissis ... il ... omissis ... e residente a ... omissis ... in Via / P.zza ... omissis ... C.F. / P.I. ... omissis ... di pagare all'intimante presso il domicilio eletto i seguenti importi:
- Sorte capitale € 0,00
- Interessi legali (ovvero) di mora ai sensi del D.Lgs. n.231/2002 sino alla data ... omissis ... € 0,00
- Compenso all'avvocato patrocinante liquidati nella fase monitoria / giudiziale € 0,00
- Compenso all'avvocato patrocinante per la redazione dell'atto di precetto € 0,00
- Spese esenti documentate € 0,00
- Spese di notificata del titolo e del precetto € 0,00
- oltre al rimborso delle spese generali nella misura del 15%, c.p.a. 4%, i.v.a. 22% e successive spese occorrende come previsto dal D.M. 10/03/2014, nonché la tassa di registro sul titolo esecutivo se ed in quanto dovuta, e dunque complessivamente € 0,00 con espresso avvertimento che in difetto di pagamento, trascorsi  10 gg. dalla notifica del presente atto di precetto, si procederà ad esecuzione forzata mediante pignoramento ai sensi di Legge.
Milano, lì __________________ 2014.
Avvocato _____________________ . 



RELAZIONE DI NOTIFICA
Io sottoscritto avvocato ... omissis ... con studio legale a ...omissis ... nella mia qualità ut supra e ad istanza del signor TIZIO come in atti meglio generalizzato, vista la Legge n.53/1994 e giusta delibera del Consiglio dell'Ordine degli Avv.ti di ... omissis ... di prot.llo ... omissis ... ho notificato ad ogni conseguente effetto di Legge il retroesteso atto di precetto dd. omissis mediante spedizione in unico plico postale n. ... omissis ... dall'Ufficio Postale di omissis rilasciandone copia per notifica a:
 - CAIO, nato a  omissis  il  omissis e residente a  omissis  in Via / P.zza  omissis, ed ivi a mezzo del servizio P.T.

Nessun commento:

Posta un commento