Visualizzazioni totali

mercoledì 2 settembre 2015

IL NUOVO ATTO DI PRECETTO (redatto ai sensi del D.L. 83/2015)







Si propone di seguito la nuova formulazione dell'atto di precetto alla luce delle modifiche apportate all'art. 480 c.p.c. dall'art.13 del D.L. 83/2015




ATTO DI PRECETTO

Creditore intimante: TIZIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ...  e residente a ... omissis ... in Via / P.zza ... omissis ... C.F. ... omissis ..., agli effetti del presente atto rappresentato e difeso dall’Avvocato ... omissis ... (C.F. ... omissis ... ) iscritto all’Albo degli Avv.ti del Foro di ... omissis ..., presso il cui Studio Legale a ... omissis ... è elettivamente domiciliato, giusta procura alle liti rilasciata in calce al presente atto.

Debitore intimato: CAIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ... residente a ... omissis ... in Via / P.zza ... omissis ... , C.F. ... omissis ... 

Titolo esecutivo: sentenza n. ... omissis ... dd. ... omissis ... pronunciata dal Tribunale di ... omissis ... nella causa civile sub RG ... omissis ..., rilasciata all’intimante munita di formula esecutiva in data ... omissis ..., sentenza che per la prima volta si notifica unitamente al presente atto di precetto in unico plico A.G.

Per comunicazioni di Cancelleria e notificazioni: indirizzo di posta elettronica certificata ... omissis ...   

PREMESSO 

- che col titolo esecutivo (sentenza, ordinanza, decreto ingiuntivo di pagamento) accluso al presente atto il Tribunale di ... omissis ... in persona del Giudice dott. … omissis … condannava CAIO a pagare a TIZIO la somma di € ... omissis ... per capitale, oltre ad interessi legali fino al saldo, oltre al rimborso delle spese di lite liquidate complessivamente in € ... omissis ... di cui € ... omissis ... per compenso all'avvocato patrocinante ed € ... omissis ... per spese borsuali, oltre al rimborso delle spese forfetarie nella misura del 15% ai sensi dell'art. 2 D.M. 55/14, ed accessori fiscali di legge, nonché eventuali successive spese occorrende;
- che il creditore intimante, a mezzo dello scrivente procuratore, ha chiesto l'adempimento spontaneo di quanto disposto nel titolo esecutivo, senza tuttavia averne riscontro;
- che ad oggi nulla è stato pagato;
- che in data … omissis … il titolo è stato munito di formula esecutiva;
- che è interesse del creditore intimante di portare in esecuzione il titolo annotato in epigrafe, per il recupero coattivo di ogni somma dovuta e debenda, oltre alla tassa di registro se ed in quanto dovuta, ed accessori fiscali come per legge.

*****

Tutto ciò premesso, il creditore intimante come in epigrafe meglio generalizzato, rappresentato, difeso e domiciliato ut supra intima e fa

PRECETTO 

a CAIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ... residente a ... omissis ... in Via / P.zza ... omissis ... C.F. ... omissis ... di pagare all’intimante presso il domicilio eletto, entro e non oltre 10 gg. dalla notifica del presente atto, i seguenti importi:

- Sorte capitale € ... omissis ...
- Interessi legali € ... omissis ...
- Subtotale capitale + interessi € ... omissis ...
- Compenso all’avvocato patrocinante liquidato in sentenza € ... omissis ...
- Spese borsuali € ... omissis ...
- Compenso per la redazione dell'atto di precetto € ... omissis ...
- Spese borsuali per la notifica di titolo esecutivo e precetto € … omissis …
- Rimborso spese forfetarie 15% € ... omissis ...
- C.p.a. 4% € ... omissis ...
- I.v.a. 22% € ... omissis ...
- Subtotale spese legali € ... omissis ...
Totale da pagare (A+B) € ... omissis ...

e così dunque € ... omissis ... oltre alla tassa di registro sul titolo esecutivo previa liquidazione da parte dell’Agenzia delle Entrate, con avvertimento che, in difetto di pagamento entro e non oltre 10 gg. dalla notifica del presente atto, si procederà ad esecuzione forzata ai sensi di Legge.

Ai sensi dell’art.480 c.p.c., siccome riformato dall’art.13 D.L. 83/2015, si avverte l’intimato che attraverso un organismo di composizione della crisi oppure con l'ausilio di un professionista nominato dal giudice può porre rimedio alla situazione di sovraindebitamento, concludendo con i creditori un accordo per la composizione della crisi, ovvero proponendo agli stessi un piano del consumatore.

Milano lì _________________ 2017.
Avv. _________________________ 

(seguono procura alle liti e relazione di notifica)  
                                                                           

                                    
RELAZIONE DI NOTIFICA

In data ... / ... / 2017 io sottoscritto Avv. ... omissis ... (C.F. ... omissis ...), iscritto all’Albo degli Avv.ti del Foro di ... omissis ... con Studio Legale a ... omissis ... nella mia qualità ut supra e ad istanza di TIZIO come in atti meglio generalizzato, vista la Legge n.53 dd. 21/01/1994 e giusta delibera del Consiglio dell’Ordine degli Avv.ti di ... omissis ... rilasciata in data ... omissis ...
HO NOTIFICATO
ad ogni conseguente effetto di Legge la retroestesa Sentenza del Tribunale di ... omissis ... n. ... omissis ... dd. ... omissis ... pronunciata nella causa sub RG ... omissis ... munita di formula esecutiva in data ... omissis ... ed il pedissequo atto di precetto di data ... omissis ... mediante spedizione in unico plico postale A/R n. ... omissis ... dall’Ufficio P.T. di ... omissis ... rilasciandone copia conforme all’originale munita di formula esecutiva a:
a CAIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ... residente a ... omissis ... in Via / P.zza ... omissis ... ed ivi a mezzo del Servizio P.T.
Cronologico n. ____ / 2017.                              
Avv. ________________

(a cura di Avv. Luca Maria Conti)