Visualizzazioni totali

venerdì 6 dicembre 2019

OPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO: LA COMPARSA DI RISPOSTA PER IL CONVENUTO



www.avvocatolucaconti.com


LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Art. 166 c.p.c. (la costituzione del convenuto in giudizio)
Il convenuto deve costituirsi a mezzo del procuratore, o personalmente nei casi consentiti dalla legge, almeno venti giorni prima dell’udienza di comparizione fissata nell’atto di citazione, o almeno dieci giorni prima nel caso di abbreviazione di termini a norma del secondo comma dell’art. 163 bis c.p.c., ovvero almeno venti giorni prima dell’udienza fissata a norma dell’art. 168 bis V comma c.p.c., depositando in cancelleria il proprio fascicolo contenente la comparsa di cui all’art. 167 c.p.c. con la copia della citazione notificata, la procura e i documenti che offre in comunicazione. (Articolo sostituito dall’art. 10, L. 26 novembre 1990, n. 353 e successivamente così modificato dall’art. 1, D.L. 7 ottobre 1994, n. 571).

Art. 167 c.p.c. (la comparsa di risposta)
Nella comparsa di risposta il convenuto deve proporre tutte le sue difese prendendo posizione sui fatti posti dall’attore a fondamento della domanda, indicare i mezzi di prova di cui intende valersi e i documenti che offre in comunicazione, formulare le conclusioni. A pena di decadenza deve proporre le eventuali domande riconvenzionali e le eccezioni processuali e di merito che non siano rilevabili d’ufficio. Se è omesso o risulta assolutamente incerto l’oggetto o il titolo della domanda riconvenzionale, il giudice, rilevata la nullità, fissa al convenuto un termine perentorio per integrarla. Restano ferme le decadenze maturate e salvi i diritti acquisiti anteriormente alla integrazione. Se intende chiamare un terzo in causa, deve farne dichiarazione nella stessa comparsa e provvedere ai sensi dell’articolo 269 c.p.c.

Art. 648 c.p.c. (esecuzione provvisoria in pendenza di opposizione)
Il giudice istruttore, se l’opposizione non è fondata su prova scritta o di pronta soluzione, può concedere provvedendo in prima udienza con ordinanza non impugnabile l’esecuzione provvisoria del decreto, qualora non sia già stata concessa a norma dell’art. 642 c.p.c. Il giudice concede l’esecuzione provvisoria parziale del decreto ingiuntivo opposto limitatamente alle somme non contestate, salvo che l’opposizione sia proposta per vizi procedurali.
Deve in ogni caso concederla se la parte che l’ha chiesta offre cauzione per l’ammontare delle eventuali restituzioni, spese e danni.


IL FORMULARIO DELLA COMPARSA DI
COSTITUZIONE E RISPOSTA


TRIBUNALE DI ... omissis ...
Comparsa di costituzione e risposta
                                                     
Nell'interesse di: TIZIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ... e residente a ... omissis ... C.F. ... omissis ... rappresentato e difeso dall’Avvocato ... omissis ... iscritto all’Albo degli Avv.ti del Foro di ... omissis ... presso il cui Studio Legale a ... omissis ... è elettivamente domiciliato, giusta procura alle liti rilasciata in calce al ricorso per ingiunzione di pagamento di data … omissis … valida anche in fase oppositiva (convenuto / opposto)

nella causa di opposizione a DEC. ING. sub RG ________

promossa da: CAIO, nato a ... omissis ... il ... omissis ... e residente a ... omissis ...C.F. ... omissis ... rappresentato e difeso dall'avvocato ... omissis ... ivi elettivamente domiciliato (attore / opponente).

Per comunicazioni e notificazioni: ai sensi e per gli effetti dell’art. 170 c.p.c. per le comunicazioni di Cancelleria e per le notificazioni di atti si indica l'indirizzo di posta elettronica certificata ... omissis ...

P R E M E S S O

1) che col DEC. ING. n. ... omissis ... di data ... omissis ... il Tribunale di ... omissis ... in persona del G.U. ... omissis ... ingiungeva a CAIO (attore/opponente nel giudizio di opposizione) di pagare in favore di TIZIO (convenuto/opposto nel giudizio di opposizione) la somma di € ... omissis ... oltre agli interessi legali maturati sul capitale ed al rimborso delle spese legali della procedura monitoria, liquidate nella somma complessiva di € ... omissis ... di cui € … omissis … per compenso ed € … omissis … per spese esenti i.v.a. ed accessori fiscali come per legge.

2) che con atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo di data ... omissis ... notificato in data ... omissis ... (all.1) l'opponente CAIO citava a giudizio TIZIO, chiedendo la revoca del decreto ingiuntivo, deducendo le seguenti motivazioni: ... omissis ...

3) che a mezzo del sottoscritto procuratore si costituisce in giudizio il convenuto TIZIO, contestando in fatto ed in diritto tutto quanto ex adverso dedotto e chiedendo la conferma del decreto ingiuntivo, anche per tutte le seguenti

M O T I V A Z I O N I

... esposizione delle motivazioni in fatto ed in diritto che giustificano la conferma del decreto ingiuntivo ed il rigetto delle domande promosse dall'opponente ...
  

Tutto ciò premesso, TIZIO come in epigrafe meglio generalizzato, rappresentato, difeso e domiciliato ut supra rassegna le seguenti

C O N C L U S I O N I 

di cui chiede accoglimento.

Piaccia all’Ill.mo Tribunale di ... omissis ... in persona del Giudice ... omissis ... contrariis rejectis così giudicare.

In via preliminare: atteso che l’opposizione non è fondata su prova scritta né di pronta soluzione, concedersi la provvisoria esecutorietà del D.I. n. ... omissis ... dd. ... omissis ... ai sensi dell'art.648 c.p.c.

Nel merito: rigettare l’opposizione per cui si procede, confermando il decreto ingiuntivo n. ... omissis ... di data ... omissis ... e per l’effetto condannare CAIO a pagare le seguenti somme: … omissis …

In via istruttoria: ammettersi la prova per interpello formale nella persona di CAIO e per testimoni sui fatti di cui alla narrativa, da meglio articolarsi per separati capitoli nelle successive memorie autorizzate ex art. 183 comma VI c.p.c.
Testi riservati nei termini di legge.

In ogni caso: con vittoria di spese documentate e compenso all'avvocato determinato ai sensi del D.M. n.55/2014 e ss. mm., oltre al rimborso spese forfetarie nella misura del 15%, c.p.a. 4%, i.v.a. 22% e successive spese occorrende.

Elenco documenti allegati
1) Atto di citazione in opposizione a decreto ingiuntivo dd. ... omissis ...
2) Fascicolo monitorio sub RG ... omissis ...
3) altri documenti ... omissis ... 

Dichiarazione di valore: la presente comparsa di risposta, non promuovendo domande riconvenzionali, non altera il valore dichiarato della lite già dichiarato dall’opponente.

Milano, lì … / … / 2019.
Avv. ________________.

(a cura di Avv. Luca Conti)

6 commenti:

  1. Complimenti.
    Davvero un bel sito completo ed efficiente.

    Vincenzo Romeo
    Palermo

    RispondiElimina
  2. Complimenti!Una domanda: è possibile (non avendolo fatto nell'atto introduttivo o nella comparsa di costituzione e risposta) chiedere la condanna per lite temeraria nella prima memoria ex art. 183 cpc?
    Grazie
    Fabrizio
    Pescara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che non vi è una norma che lo vieti; tuttavia la condanna della controparte per lite temeraria andrebbe coltivata già dal primo atto introduttivo: la cosa risulta più semplice per il convenuto che può già argomentarla nella comparsa di risposta, mentre per quanto concerne l'attore può senz'altro domandarla nella prima memoria ex art. 183 c.p.c. dopo avere letto le difese del convenuto.

      Elimina
    2. Grazie mille, gentilissimo e preperato!

      Elimina
  3. complimenti!
    mi chiedo quando debba essere fatta riconvenzionale nel caso di comparsa costitutiva in seguito ad opposizione a d.i.

    RispondiElimina
  4. complimenti per il Tuo sito che trovo molto utile... mi chiedevo... a seguito di una opposizione a precetto cambiario dove l'opponente disconosce le firme di girata poichè illeggibili e senza alcun riferimento al nome e poteri di chi ha firmato,vorrei non perder tempo e fare comparsa (con istanza di riduzione dei termini) con istanza di verificazione? non mi è mai successo.
    Grazie. Samantha
    Brescia

    RispondiElimina